Calcolo prestito senza busta paga Poste Italiane

Fare un calcolo prestito senza busta paga Poste Italiane è importantissimo per sapere con certezza l’ammontare della rata mensile di rimborso e il costo totale del finanziamento.

Se questa operazione è sempre vivamente consigliata a tutti coloro che stanno pensando di richiedere un prestito, in questo caso lo è ancora di più per il fatto che il richiedente non è in possesso di un reddito fisso e dimostrabile, motivo per il quale avere la certezza di non aver scelto un finanziamento troppo oneroso da ripagare è imprescindibile per non pesare troppo su delle finanze già vacillanti.

Cos’è un prestito Poste Italiane senza busta paga?

Un finanziamento Poste Italiane senza busta paga è un finanziamento personale che può essere utilizzato per qualsiasi tipo di spesa senza bisogno di giustificativi di alcun tipo e che viene concesso, contrariamente a quanto avviene nella maggior parte dei casi, anche a chi non è in possesso di un reddito fisso e dimostrabile attraverso una busta paga o un cedolino pensionistico.

Bisogna precisare, però, che sono richieste altre forme di reddito alternativo e documentabile affinché il prestito possa essere concesso senza problemi. Le Poste, infatti, vogliono avere la maggior certezza possibile che il richiedente sarà in grado di rimborsare il finanziamento chiesto senza creare ritardi nei pagamenti e episodi di insolvenza.

E’ del tutto sbagliato pensare che i prestiti senza busta paga di Poste Italiane siano erogati senza alcuna garanzia. Ma allora chi può richiederli?

Chi può richiedere prestiti postali senza busta paga

Diversamente da quanto avviene con le altre tipologie di prestiti senza busta paga che si possono trovare nel mercato creditizio, i quali possono essere ottenuti anche da disoccupati, studenti, casalinghe che non possiedono affatto un reddito, un Poste Italiane prestito senza busta paga può essere ottenuto solo da:

  1. lavoratori autonomi e liberi professionisti
  2. lavoratori stagionali
  3. lavoratori con contratto a progetto
  4. lavoratori con contratto di collaborazione

Da questo si comprende come non sia importante che il reddito sia fisso e costante ma quanto sia comunque necessario.

Richiesta prestiti Poste Italiane senza busta paga

La domanda va avanzata direttamente allo sportello di una delle numerose filiali che si trovano sul territorio ed è fondamentale essere in possesso dei giusti requisiti e di tutta la documentazione necessaria.

Tra i requisiti imprescindibili ci sono:

  • avere un contratto di lavoro da almeno 12 mesi
  • avere un’età compresa tra i 18 e i 70 anni
  • possedere una carta PostePay o un conto corrente BancoPosta
  • avere un buon passato creditizio, senza segnalazioni al CRIF

Tra i documenti ci sono:

  • documento identificativo
  • codice fiscale
  • permesso di soggiorno

A tal proposito potrebbe interessarti anche: Prestito PostePay

Prestiti senza busta paga Poste Italiane: importi richiedibili

L’importo ottenibile tramite un prestito postale senza busta paga è piuttosto limitato.

In effetti i Poste Italiane prestiti personali senza busta paga sono piccoli prestiti da 750, 1.000 e 1.500 euro.

Gli interessi maturati nel corso del tempo variano in base al piano di ammortamento scelto dal cliente, come dimostra la tabella seguente:

Capitale emessoRestituzioneRimborsoInteressi
750€15 mesi834€84€
1000€20 mesi1136€136€
1500€24 mesi1732€232€

La modalità di rimborso delle rate mensili prevede o l’addebito diretto sul conto corrente postale o sulla carta PostePay o il pagamento di bollettini postali precompilati.

Essendo importi così limitati, le tempistiche di erogazione sono molto veloci e snelle perché non sono previsti controlli particolarmente approfonditi dei richiedenti e della loro posizione creditizia.

Poste Italiane prestiti senza busta paga calcolo

Inserendo le informazioni richieste è possibile ottenere un preventivo del tutto personalizzato dei Poste Italiane finanziamenti senza busta paga così da conoscere l’ammontare della rata mensile di rimborso e il costo totale del prestito, comprensivo anche di interessi TAN e TAEG.

Potrebbe interessarti leggere anche: Calcolatore Piano Ammortamento / Calcolo Estinzione Anticipata Finanziamento